Olio per macchine da cucire: informazioni e utilizzo

Dopo un uso continuato della macchina da cucire, potremmo cominciare ad accorgerci che il congegno dell’intero macchinario e l’ingranaggio interno cominciano a non funzionare più come una volta. Si noterà come prima cosa un movimento non più scorrevole dei meccanismi di cucitura o nel peggiore dei casi si può avvertire un rumore durante la lavorazione. Questo è dovuto sicuramente al fatto che il meccanismo del nostro apparecchio ha bisogno di essere ripulito, oliato e lubrificato per riportare la cucitrice a svolgere i movimenti in maniera più fluida possibile. È utile, pertanto, effettuare periodicamente la pulizia del corpo macchina. Questa, è un’operazione che può essere meno frequente di quella che va fatta al crochet ma comunque va svolta di continuo per garantire il buon funzionamento della nostra macchina. Una mancata o scorretta manutenzione rischia, infatti, di rovinare gradualmente la cucitrice rendendo i meccanismi interni non più lisci e adeguati a un veloce scorrimento di cucitura.

Ogni macchina da cucire, che sia di tipo meccanico, elettronico, che sia una ricamatrice o una macchina per maglieria, possiede degli elementi interni a funzionamento meccanico. Stiamo parlando esattamente dell’ingranaggio contenuto all’interno della struttura superficiale del macchinario. Dunque, per rendere più fluente il movimento di tali parti interne della cucitrice, e farle scorrere senza inceppamento, è necessario acquistare un olio specifico. Questo prodotto consente di effettuare una manutenzione corretta al nostro macchinario: l’olio lubrificante apposito per la macchina da cucire, infatti, permette di svolgere un’ottimale oliatura della macchina senza rischiare di rovinarla con prodotti sbagliati, inadatti o improvvisati. Pertanto, è sempre consigliato munirsi di questo accessorio, fondamentale per la cura della nostra cucitrice. Acquistare un prodotto sbagliato, al contrario, può provocare dei problemi ai materiali che compongono l’ingranaggio, provocandone potenziali danni e quindi diminuire gradualmente le prestazioni della cucitrice. Un olio specifico per macchine da cucire invece ha una densità tale da assicurare un’oliatura sicura e rendere ogni componente del tutto efficiente.

Due tipologie di olio per lubrificare una macchina da cucire

Di solito, l’olio per lubrificare l’ingranaggio di una macchina da cucire è sempre presente nella scatola di acquisto della cucitrice. Tra gli altri elementi, infatti, l’olio dovrebbe essere fra quelli già disponibili in dotazione. Tuttavia se questo per diversi motivi non fosse presente oppure se la bottiglietta fosse troppo piccola e quindi contenente poco prodotto, saremo presto necessitati a comprare un nuovo olio lubrificante. In genere ogni azienda di macchine da cucire produce questo speciale prodotto e quindi in commercio troveremo con molta facilità tante marche diverse che lo commercializzano. Sul mercato sono disponibili due diverse tipologie di olio lubrificante:

  • olio per lubrificare con confezione a beccuccio
  • olio spray per lubrificare

La prima tipologia di olio che possiamo acquistare è quella in cui il prodotto è contenuto in una confezione, solitamente in plastica, dotata di tappo dosatore a beccuccio. Questo tipo è adatto a oliare non solo gli ingranaggi della macchina da cucire e quindi l’albero di trasmissione superiore e la zona tirafilo ma anche tutti quei componenti che necessitano di lubrificazione. Da ricordare che vi sono degli ulteriori elementi che devono essere sempre ben scorrevoli: il crochet e l’ingranaggio che lo contiene, l’area di cucitura in cui si trova l’ago, le leve per montare e smontare il piedino.

Quando si utilizza questo tipo di olio basta semplicemente versare quattro gocce nel meccanismo interno e precisamente in quei punti più sottoposti ad attrito. Mentre svolgiamo l’operazione di oliatura dell’ingranaggio, per essere sicuri che stiamo agendo bene, possiamo aiutarci con il volantino per osservare il movimento e che tutto abbia ripreso a scorrere adeguatamente. Questo genere di prodotto per lubrificare è resistente all’umidità ed è a lunga durata, quindi una volta aperto dobbiamo semplicemente richiudere la confezione per mantenere il prodotto sempre efficiente.

La seconda tipologia di olio per lubrificare è quello in versione spray. Questo tipo di prodotto, come possiamo immaginare, facilita ancora di più l’operazione di oliatura della macchina. La formula spray, infatti, consente innanzitutto di non sprecare il prodotto e inoltre permette di raggiungere, senza alcuno spreco e in modo del tutto uniforme, le zone meccaniche della macchina da cucire. Sicuramente è più adatto per oliare intere zone dell’ingranaggio mentre per gli elementi più piccoli può essere più comodo utilizzare la formula dosatrice a beccuccio, servendoci anche dell’aiuto di un panno. Va saputo che l’olio spray ha un vantaggio interessante in quanto è un prodotto multiuso e pertanto può essere utilizzato anche per favorire lo scorrimento di generiche parti metalliche oppure per agevolare l’apertura di una zip.

Il prezzo dell’olio lubrificante per macchine da cucire può variare a seconda della marca che lo produce. Tuttavia al di la di questo specifico fattore, i costi non sono affatto alti in quanto di media questo prodotto può costare dai 3 ai 10 euro. Va notato, tra l’altro, che l’olio una volta acquistato durerà molto nel tempo, in quanto per ogni operazione di oliatura ne va applicata una dose davvero minima.

Altri consigli utili per una corretta manutenzione di una macchina da cucire

Per svolgere una corretta manutenzione alla macchina da cucire, tuttavia non è necessario solamente lubrificare a dovere l’intero macchinario. Infatti quando ci ritroviamo a dover pulire la nostra macchina nella sua interezza dovremo anche liberarla da eventuali particelle di polvere o fibre di tessuto che possono essersi sedimentate al suo interno durante la fase di lavorazione. Oltre all’olio lubrificante, dunque, tra gli altri elementi che potrebbero esserci utili per una buona manutenzione indichiamo:

  • un pennellino
  • l’aria compressa o bomboletta di aria spray

Un consiglio utile per la pulizia delle macchine di tipologia sia elettronica che meccanica può essere quello di munirsi e aiutarsi con un piccolo pennellino per riuscire a raggiungere tutte quelle zone più sottili e remote della macchina. Inoltre può essere ugualmente indicato usare una bomboletta di aria spray o il compressore. L’aria compressa, infatti, è uno dei metodi migliori per pulire la macchina, gli eccessi di polvere che si sono introdotti, o le rimanenze di filo che possono essere rimaste incastrate. Questo metodo, davvero efficace, soprattutto per le cucitrici computerizzare, consentirà di svolgere un’ottimale operazione di pulizia lungo le fessure più a contatto con gli elementi elettronici presenti, evitandone il danneggiamento dovuto a una pulizia più aggressiva.

Mi sono laureata in Filosofia presso La Sapienza di Roma e successivamente mi sono formata come copywriter presso la R.U.F.A. Amante della moda, sono sempre stata appassionata delle tecniche sartoriali e del mondo del cucito, di cui mi occupo a 360 gradi in ogni sua sfaccettatura.

7176 7045 7173 7209 7104 7061 7039 7043 7159 7163
Back to top
Macchine da Cucire