Macchina da cucire elettronica: informazioni, caratteristiche, prezzi.

1
2
3
4
5
Necchi N81 Macchina per Cucire Automatica, Plastica, Bianco, 38 x 30 x 17 cm
Singer Promise 1409 Macchina da Cucire, 15 Operazioni di cucito, 9 Opzioni di punti, Bianco
Necchi KM417A New Mirella Macchina da Cucire con 17 Punti di Cucitura, Esclusiva, Facile per da...
Singer SVP 3210 Macchina da Cucire, bianco, 30 X 40 X 17 Cm
Singer Talent 3323 Macchina da Cucire, Bianco, 22x45x35 cm
Necchi N81 Macchina per Cucire Automatica, Plastica, Bianco, 38 x 30 x 17 cm
Singer  Promise 1409 Macchina da Cucire, 15 Operazioni di cucito, 9 Opzioni di punti, Bianco
Necchi KM417A New Mirella Macchina da Cucire con 17 Punti di Cucitura, Esclusiva, Facile per da...
Singer SVP 3210 Macchina da Cucire, bianco, 30 X 40 X 17 Cm
Singer Talent 3323 Macchina da Cucire, Bianco, 22x45x35 cm
9.4/10
9.2/10
9.2/10
9/10
8.6/10
Necchi
Singer
Necchi
Singer
Singer
OffertaBestseller No. 31
Necchi N81 Macchina per Cucire Automatica, Plastica, Bianco, 38 x 30 x 17 cm
Necchi N81 Macchina per Cucire Automatica, Plastica, Bianco, 38 x 30 x 17 cm
Macchina per cucire automatica, 7 Punti, 13 operazioni di cucitoPunti utili, Punti decorativi, asola automatica in 4 fasiFinestra visiva selezione punto, regolazione della pressione del piedino, crochet oscillante
9.4/10
OffertaBestseller No. 32
Singer  Promise 1409 Macchina da Cucire, 15 Operazioni di cucito, 9 Opzioni di punti, Bianco
Singer Promise 1409 Macchina da Cucire, 15 Operazioni di cucito, 9 Opzioni di punti, Bianco
Macchina automatica con 15 operazioni di cucitoBraccio libero per cuciture tubolariSistema di infilatura a prova di errore
9.2/10
Bestseller No. 33
Necchi KM417A New Mirella Macchina da Cucire con 17 Punti di Cucitura, Esclusiva, Facile per da...
Necchi KM417A New Mirella Macchina da Cucire con 17 Punti di Cucitura, Esclusiva, Facile per da...
【ESCLUSIVA PER ANNIVERSARIO NECCHI】La nuova macchina per cucire Necchi New Mirella è un modello...【FACILE DA USARE】Questa nuova macchina da cucire Necchi risulta essere particolarmente...【SVARIATE FUNZIONI DI CUCITO】19 funzioni di cucito per un totale di 17 Punti di cucitura...
9.2/10
OffertaBestseller No. 34
Singer SVP 3210 Macchina da Cucire, bianco, 30 X 40 X 17 Cm
Singer SVP 3210 Macchina da Cucire, bianco, 30 X 40 X 17 Cm
9.0/10
Bestseller No. 35
Singer Talent 3323 Macchina da Cucire, Bianco, 22x45x35 cm
Singer Talent 3323 Macchina da Cucire, Bianco, 22x45x35 cm
8.6/10

State pensando di cambiare la vostra vecchia macchina da cucire ma non sapete quale modello scegliere fra le tante tipologie disponibili in commercio? Se avete deciso finalmente di acquistare una nuova cucitrice, magari più prestante di quella che già avete, può essere un’ottima idea fare un salto di qualità e orientare la vostra scelta verso un apparecchio a funzionamento elettronico. Nessun timore: la macchina da cucire elettronica è un macchinario tecnologicamente avanzato che svolge le stesse funzioni, se non di più, di una cucitrice meccanica. Può essere di diverse grandezze, dimensioni e forme, più o meno versatile ma di certo avrete a che fare con un apparecchio di cui difficilmente vi potrete pentire. La differenza rispetto alle cucitrici meccaniche, che poi è la loro specifica caratteristica, è che sono dotate di un funzionamento di tipo elettronico in grado, tra l’altro, di assistere e facilitare il processo di cucitura. In questo senso, tali macchinari possiamo considerarli un’innovazione importante che ha investito il mondo del cucito: una cucitrice elettronica, infatti, consente anche a chi è alle prime armi di imparare velocemente l’antica arte della sartoria grazie alle funzioni automatizzate che ne rendono più semplice e intuitivo l’uso.

L’utilità e il vantaggio di possedere una macchina da cucire elettronica però non sta solamente nella semplicità di utilizzo che la contraddistingue. Tra le principali qualità indiscusse di questi macchinari di ultima generazione vi è di certo la capacità di svolgere tantissimi lavori di cucito, ricami, ornamenti, applicazioni di tutti i tipi, superando di molto le possibilità di una cucitrice meccanica. Quest’ultima infatti, seppure può essere molto sofisticata, versatile e ricca di funzionalità aggiuntive, tuttavia può non comprendere la grande varietà di opzioni che invece è in grado di svolgere una cucitrice a funzionamento elettronico. Questo aspetto dipende prima di tutto dalla capacità di questi macchinari di essere tecnologicamente programmati per svolgere numerosi tipi di realizzazioni, tantoché, il più delle volte, queste macchine sono dotate di molti accessori aggiuntivi per consentire di sfruttare al meglio tutte le varietà di lavorazioni per cui sono state ideate.

 

Ogni macchina da cucire elettronica ha un display incorporato

Una macchina da cucire elettronica la riconosciamo principalmente dal suo aspetto e dalla presenza di un elemento di fondo: ognuna di esse è dotata di uno schermo o display incorporato che può essere più o meno grande. Mentre una macchina da cucire meccanica si imposta tramite apposite manopole e rotelle, una macchina da cucire elettronica è diversa. È proprio il monitor infatti che consente di selezionare le opzioni di avviamento e di funzionamento del macchinario. Solitamente il display lo troviamo posizionato sul lato destro della macchina e può essere accompagnato da tasti per la selezione oppure, nei modelli più evoluti, può essere completamente touch, cioè utilizzabile con il semplice sfioramento della mano.

Può essere a alta risoluzione oppure, per i macchinari più economici  ha spesso la forma di un piccolo display rettangolare. Solitamente se abbiamo a che fare con una cucitrice elettronica di fascia più economica lo schermo sarà più piccolo e il macchinario stesso sarà tale da consentire delle funzioni di lavorazione più limitate. Diversamente se abbiamo a che fare con una cucitrice di fascia alta, molto probabilmente questa sarà dotata di numerose funzioni, di uno schermo di grandi dimensioni e capace di mostrare le immagini da realizzare o di modificarle ancor prima della cucitura. Quest’ultima funzione ad esempio è propria delle ricamatrici di ultima generazione di fascia medio-alta, le quali grazie ai loro schermi, consentono di impostare già dal monitor tutto il lavoro da portare a termine.

Vediamo insieme quali sono i modelli di macchine da cucire elettroniche che possiamo trovare in commercio, dando uno sguardo alle loro principali caratteristiche tecniche, alle loro funzioni e ai loro prezzi. A seconda delle vostre esigenze, dunque, potrete orientarvi verso un apparecchio più o meno complesso in grado di soddisfare le aspettative di ognuno. Per ordine, presentiamo questi macchinari secondo una divisione in categorie, ovvero a seconda delle loro funzioni e fasce di prezzo. È da ricordare tuttavia che non c’è una regola fissa, poiché non sempre la versatilità di una cucitrice corrisponde a una determinata fascia di costo. Vi sono dei macchinari di alcune marche, infatti, che pur essendo molto basilari possono costare molto di più rispetto a cucitrici tecnologicamente più avanzate di altre marche.

Macchine da cucire elettroniche di fascia economica

Le macchine elettroniche di fascia economica spesso sono le più basilari e semplici nel funzionamento: sono sicuramente tra le più facili da usare in quanto dispongono di meno funzioni. Per questo motivo potrebbero essere tra le più consigliate per avvicinare un principiante al mondo del cucito. Una cucitrice di fascia economica sarà di certo dotata di un piccolo schermo sul quale è possibile visualizzare il tipo di punto che è stato scelto e tutte le funzioni di cucitura che sono state impostate per cominciare il lavoro. Le funzioni di queste cucitrici vengono solitamente impostate attraverso dei pulsanti posti in prossimità del display. Tale tipologia di cucitrici risulta essere essenziale nelle operazioni fondamentali del cucito a macchina: su per giù gli apparecchi di questa fascia possono essere dotati di punti di cucito che variano fra i 20 e i 60, tra i quali possono essere presenti diversi tipi di orli e generalmente tre tipologie diverse di asole. Questo genere di macchine di solito sono adatte a svolgere anche delle lavorazioni più particolareggiate come il patchwork, il quilt, nonché i ricami di base.

Comunemente, i materiali di fabbricazione di questi modelli sono la plastica e l’acciaio, per la zona in cui si trova l’ago, mentre alcuni tipi di cucitrici sono costruite totalmente in metallo e dunque più resistenti rispetto alle altre della stessa fascia di prezzo. Certamente le funzioni di cui dispongono i macchinari elettronici più economici non sono moltissime ma consentono ugualmente di svolgere con facilità e precisione la maggior parte dei lavori di cucito. Tra le opzioni di cui sono capaci alcuni modelli di questa tipologia ricordiamo ad esempio l’infila ago automatico, le luci led per illuminare il piano di lavoro o la realizzazione automatica di asole.

Tra le altre funzioni di base troveremo sicuramente il braccio libero, il selettore per regolare la larghezza e la lunghezza del punto, la possibilità di svolgere i punti elastici sui tessuti che lo richiedono. Alcuni modelli di cucitrici elettroniche possono essere progettati per un particolare tipo di cucito, come ad esempio può essere quello per i tessuti pesanti e resistenti. In questo caso avremo a che fare con un modello di macchina che dispone di aghi molto robusti e di ulteriori elementi come il doppio ago per svolgere cuciture doppie. Tra le altre capacità di queste macchine economiche vi è quella di applicare le cerniere visibili e invisibili, mettere i bottoni, svolgere delle cuciture elasticizzate, realizzare il punto Overlock specifico di una tagliacuci. Alcuni modelli ancora, inoltre dispongono di griffa potenziata per il trasporto di tessuti più difficili o la capacità di orlare e decorare contemporaneamente il capo che si sta lavorando.

Come possiamo dedurre, seppure questi macchinari di base non sono dotati di moltissime opzioni, tuttavia risultano essere degli apparecchi molto affidabili sui lavori di cucito più comuni. I modelli possono differire tra loro per funzioni disponibili o per specificità di utilizzo per la quale il macchinario viene progettato. Non è così difficile, infatti, trovare una macchina da cucire elettronica di fascia economica che possieda delle opzioni molto particolari, per questo è bene conoscere sempre le caratteristiche necessarie di cui dovrebbe disporre una cucitrice per capire quando di fronte si ha un modello più ricercato. Questo genere di macchine di fascia economica sono sicuramente molto consigliate anche a un professionista della sartoria che abbia bisogno di una macchina prestante sulle opzioni fondamentali del cucito.

Di media, il prezzo di una macchina da cucire di tipo elettronico di fascia economica oscilla fra i 180 euro e i 250 euro. Ricordiamo, tuttavia, che il prezzo può variare in base al marchio di fabbricazione della cucitrice. Ci sono case di produzione di macchinari per cucito che vendono anche i prodotti più basilari a prezzi relativamente alti. Ciò accade quando si ha a che fare con dei macchinari costruiti a mano oppure con modelli realizzati con dei materiali più pregiati o tecnologie più avanzate. Come è ovvio, in questi casi, si alzano esponenzialmente i costi anche delle altre fasce di prezzo.

Macchine da cucire elettroniche di fascia media

Le macchine elettroniche di fascia media possiedono delle funzioni aggiuntive rispetto a quelle di fascia economica, anche se in realtà la differenza tra una e l’altra spesso non è del tutto evidente. Tuttavia è possibile riscontrare delle differenze concrete in materia di funzioni e tecnologia. La differenza principale la possiamo riconoscere nella capacità di realizzazione di punti che un macchinario è in grado di fare. Una macchina elettronica di fascia media come minimo sarà in grado di portare a termine almeno 100 tipologie diverse di punti di cucito, o molte di più. Tra queste saranno sicuramente presenti moltissimi tipi di ricamo, punti ornamentali, almeno sei tipi di asole automatiche e diversi tipi di orlo. Da questo punto di vista una macchina del genere sarà anche dotata di accessori adatti alla creazione di una vasta gamma di lavorazioni come ad esempio dei piedini speciali o delle tipologie di ago pensate per specifici tipi di lavoro.

Alcune cucitrici di fascia media presentano delle peculiarità molto originali. Dei modelli ad esempio, sono dotati di una tecnologia innovativa che consente di cucire anche senza il reostato. Considerando che non siamo abituati a pensare ad una cucitrice senza il suo pedale, si deve riconoscere che questa è una vera originalità soprattutto a livello di design funzionale. L’azionamento del macchinario, infatti, avviene per mezzo di un comodo pulsante posto nella zona in cui si trova l’ago, consentendo di fermare e far ripartire la cucitura in maniera del tutto rapida e precisa. Ciò che può contraddistinguere un modello di fascia media è anche la velocità di cucitura. Molte macchine, regolando attraverso un apposito cursore, sono capaci di realizzare anche 800 punti al minuto. E grazie al funzionamento computerizzato alcuni modelli consentono di memorizzare una determinata alternanza di punti da realizzare.

Una macchina da cucire di fascia media può costare dai 250 euro ai 400 euro, a seconda del materiale e delle specificità del singolo modello e della marca.

Macchine da cucire elettroniche di fascia alta

Tra le macchine da cucire elettroniche di fascia alta possiamo trovare sia le cucitrici sia le ricamatrici. È facile intuire che una cucitrice di questo genere sarà molto versatile e dotata di tantissime funzioni aggiuntive rispetto a una macchina di fascia economica o di fascia media. Queste macchine sono generalmente dotate di un ampio touchscreen, intuitivo e ad alta risoluzione. Per mezzo di questo schermo è possibile impostare con estrema facilità le molteplici funzioni della macchina. Un display di questo genere, ad esempio, è facile trovarlo in una ricamatrice, nella quale può esserci bisogno di visualizzare le immagini da realizzare, modificarle o aggiungere dettagli a nostro piacimento.

Una macchina elettronica di fascia alta può essere utilizzata davvero da chiunque, grazie al meccanismo facilitato di funzionamento e selezione rapida delle impostazioni. La maggior parte dei modelli sono spesso anche ottime ricamatrici, per cui chi acquista una macchina da cucire del genere è facile che si ritrovi in mano anche un’affidabile apparecchio da ricamo. Tra le funzioni ulteriori, molti modelli hanno l’opzione tagliacuci, per tagliare e cucire la stoffa in una sola operazione. Mentre i punti che una cucitrice più avanzata può realizzare sono davvero tantissimi tantoché molti modelli arrivano a toccare anche i 300 e più punti di cucito.

Un’opzione molto utile è quella di poter memorizzare i lavori che si stanno svolgendo o si sono svolti, in modo tale da reimpostare facilmente la macchina quando la si è interrotta per realizzare un altro lavoro. Molte cucitrici di fascia alta consentono una regolazione personalizzata della lunghezza e larghezza del punto nonché la possibilità di regolare la velocità di cucitura del reostato per una cucitura più precisa e dettagliata. Tra i modelli di tecnologia ancor più avanzata ci sono quelli dal meccanismo silenzioso della bobina, mentre altri possono essere dotati di motori a basso consumo, o ancora,  essere costruiti con materiali altamente pregiati e innovativi, resistenti al tempo.

Le cucitrici di fascia alta sono sicuramente dei macchinari dai quali ci si può aspettare veramente di tutto, pertanto non si possono schematizzare in unica categoria unica di funzionalità. Alcune sono specifiche per determinati lavori, altre invece rappresentano il frutto di una nuova sperimentazione tecnologica. Pertanto chi desidera acquistare una cucitrice di questo tipo deve sapere bene cosa vuole dalla sua macchina e di cosa ha veramente bisogno per poter sfruttare al meglio le potenzialità dell’apparecchio. Le caratteristiche e le funzioni possono essere davvero molteplici e diversificate fra loro. Oggi come oggi, è proprio sui modelli elettronici di fascia alta che i marchi si differenziano l’uno dall’altro: presentano sul mercato del macchinari di ultima generazione in competizione su funzionalità del tutto originali e innovative.

Il prezzo di una cucitrice elettronica di fascia alta può andare dai 600 euro fino anche ai 3000 euro.

Macchine da cucire elettronicheFunzioni e caratteristichePrezzo 
Fascia economicaFunzioni base. Massimo 60 punti di cucito tra punti, ricami, orli. Possibilità di svolgere Patchwork e Quilt. Materiali di costruzione: plastica e acciaio. Alcuni modelli in metallo. Funzioni variabili in base al modello.Da 180 euro a 250 o più a seconda del modello.
Fascia media

Funzioni basilari e aggiuntive. Almeno 100 tipi diversi di punti di cucito. Alcuni modelli cuciono senza reostato. Velocità di cucitura elevata. sistema computerizzato di memoria.Da 250 euro a 400.
Fascia altaMacchinari altamente avanzati. Tecnologie innovative. Materiali pregiati. Oltre 250 punti di cucito. Alcuni modelli hanno la funzione ricamatrice o tagliacuci. Controllo velocità. Memoria interna. Luci led. Schermo intuitivo touch. Alcuni modelli hanno meccanismi silenziosi di cucitura. Altri funzionano con motori a basso consumo.Da 600 a 2000 euro e oltre.

Mi sono laureata in Filosofia presso La Sapienza di Roma e successivamente mi sono formata come copywriter presso la R.U.F.A. Amante della moda, sono sempre stata appassionata delle tecniche sartoriali e del mondo del cucito, di cui mi occupo a 360 gradi in ogni sua sfaccettatura.

7197 7184 7243 7176 7045 7173 7209 7104 7061 7039
Back to top
Macchine da Cucire